SHARE
facebook like

Facebook festeggia 10 anni, quale miglior occasione per raccontare la mia esperienza con Facebook? Questa non è la storia di Facebook, ma la mia storia con facebook, un modo personale per raccontare una storia. I miei primi 7 anni con Facebook.

Facendo un po’ di mente locale, semplificando e tagliando qualche dettaglio qua e là, posso riassumere questi 7 anni in 5 fasi ben diverse.

  • Fase 1: ricerca il tuo compagno di scuola
  • Fase 2:  lo studio delle API
  • Fase 3: insegui Facebook
  • Fase 4: Facebook per aggiornarsi
  • Fase 5: facebook mobile

ma iniziamo dal principio…..

 Tutto iniziò il 16 Settembre 2007 alle ore 14:48, questa è la mia data di registrazione.

Conoscevo il social network blu, ma all’epoca il mio social network era MySpace. Ero affascinato dalla possibilità di personalizzare il mio profilo myspace, cambiavo sempre immagine di sfondo, musica, foto ed inserivo tutte le informazioni che potevo. Una mia amica, che all’epoca abitava in america (nel Texas precisamente), era già completamente entusiasta di facebook, me ne parlava sempre e mi chiedeva sempre di inscrivermi. Diceva che non c’era confronto con MySpace. Mi diceva: “inscriviti così rimaniamo sempre in contatto”. E così ho fatto. Era il 16 settembre 2007. Ricordo ancora quel giorno.  Ho inserito Nome, Cognome, data di nascita e foto e poi….. guardavo lo schermo… ed ora?

Abituato a Myspace, volevo personalizzare il mio profilo per renderlo unico rispetto a quello degli altri utenti.  Ma possibile che non si poteva fare!? La bacheca, o meglio il wall, era vuota. A parte la mia amica, non conoscevo nessun altro.  Nel 2007 di italiani iscritti a Facebook ne eravamo solo qualche centinaia di migliaia, nessuno che conoscevo direttamente. Per fortuna sono rimasto da solo per poco tempo; ho iniziato a diventare amico degli amici della mia amica ed ho cominciato a dirlo ai miei amici. Inizialmente ero costretto a convincere i miei amici ad iscriversi, ma da lì a poco (il vero boom in Italia si è registrato a partire dal 2008)  tutto cambiò.

trend crescita facebook italia

Ho cominciato a vedere prima gli amici dell’università, poi qualche conoscente, poi qualche cugino, poi i compagni delle medie e delle elementari. Insomma tutti gli italiani si stavano registrando. Così nel giro di pochi mesi la mia bacheca si popolò di foto ed aggiornamento di stato dei miei amici. Ma veramente erano amici? Diciamo che erano l’insieme delle persone che avevo conosciuto nella mia vita. Era la fase “ricerca il tuo compagno di scuola delle elementari”. Ci siamo passati tutti.

Fase 1, ricerca il tuo compagno di scuola o conoscente di vecchia data

Ma nel 2008 Facebook era molto diverso, nel profilo non c’era la timeline ma i famosi “riquadri”. C’era il box per le informazioni personali, quello per le foto e quello per i video. Ma non solo, c’era la possibilità di inserire un box a piacere con dentro il contenuto di una propria applicazione. E così, per cavalcare l’onda, ho iniziato a sviluppare le mie prime applicazioni con le API di facebook.

È iniziata la fase 2 tra me e Facebook: lo studio delle API.

La notte, questo era il periodo migliore e preferito, casa silenziosa e PC acceso. Vai con lo studiare esempi, funzioni e parametri, ma soprattutto tanti test. Ho fatto pratica sviluppando una applicazione che mi permettesse di organizzare in maniera diversa i contenuti della bacheca e poi subito dopo lo sviluppo di un applicazione che pubblicasse i risultati del mio sito. Il tutto sperando di ottenere qualche visualizzazione in più.

facebook sdkMa facebook era in continuo movimento, così il tempo di concludere la mia applicazione ed erano spariti i riquadri. Le applicazioni funzionavano sempre, ma non si poteva più avere fisso uno spazio della bacheca per la tua applicazione. Tanta fatica per niente, facebook era diventato un log infinito di tutte le attività dei miei amici, quindi l’unica maniera per dare visibilità alle applicazioni era quello di postare sulla propria bacheca un evento o una informazioni dalla propria applicazione. Poco male, basta studiare le api per pubblicare sulla propria bacheca o wall.

Era inziata la fase 3, Insegui facebook

 Facebook cresce sempre di più, tanto da cominciare ad uscire dai proprio confini ed ad ampliarsi invadendo gli altri siti. Bastava navigare in internet per vedere i segni (i primi semi) di facebook sparsi ovunque. Si comincia con il pulsante “Like” per indicare l’apprezzamento di un contenuto, poi “Share” per condividerlo, poi i “commenti” per commentarlo con gli amici di facebook, ed infine la possibilità di autenticarsi su un sito utilizzando le credenziali di facebook. Man mano che le cose evolvevano il sito developers.facebook.com diventava sempre più ampio e sempre con maggior possibilità di sviluppare app e siti con le API di facebook.

trend facebook

Mentre inseguivo e mi divertivo ad utilizzare le api ed i plugin di facebook, la stessa natura di facebook stava cambiando, o meglio stava nascendo un’altra esperienza di utilizzo. Attraverso le community, le pagine e le liste, la bacheca non era più un log delle foto o delle notizie dei miei amici, ma poteva essere anche un log di tutte le informazioni riguardanti un certo tema, in pratica un aggregatore di notizie, o meglio un insieme di link e contenuti suggeriti dai tuoi amici. Potevi stare ore a navigare in internet partendo da facebook, l’homepage di tutti noi non era più “google” ma facebook. Scorrendo la tua bacheca potevi leggere dall’ultima notizia di alta finanza, al video dei gattini su youtube, il tutto anche caratterizzato da una sorta di ranking il “mi piace”. In pratica miliardi di contenuti che posso essere classificati e proposti secondo i nostri interessi. Era la fase 4, face book per aggiornarsi.

Fase 4: Facebook per aggiornarsi

A questo punto manca solo l’ultima fase, la fase  5 , facebook sempre con te. Facebook mobile. Con lo sviluppo degli smartphone e dei tablet, siamo sempre connessi e quale miglior terreno fertile per facebook se non quello di avere il suo miliardo di utenti sempre connessi? Aggiornamento di stato, messaggi, lettura di news, ogni quanto controlli sul telefono il tuo account facebook? Dentro questa fase ci siamo dentro e non sarà un caso che proprio per festeggiare i 10 anni, facebook lancia Facebook Paper. Una nuova applicazione che permette di sfogliare i contenuti di facebook come se fosse una rivista con una nuova veste grafica e aggregazione di informazioni.

Fase 5: facebook ma sempre connessi.

Lascio questo post con una immagine che riassume tutto.

facebook status update can wait

e quale è stata la vostra storia con FACEBOOK?

Se non la conosci puoi iniziare a vedere quella che Facebook ti regala per il suo compleanno. Un video di durata 01:02 con il riassunto della tua storia su facebook: dalla registrazione ad oggi. I primi post, i post con più like, poi le foto etc.

Per vedere il video della vostra storia basta andare su www.facebook.com/lookback

facebook lookback

Firmato Mark e Facebook Team.

 

 

Oltre questa racconto insolito della storia di facebook, per festeggiare i 10 anni ho calcolato anche un po’ di statistiche sul mio profilo facebook. Ecco qualche numero:

  • Registrato il September 16, 2007
  • 7 applicazioni sviluppate,
  • 7 pagine amministrate
  • 144 applicazioni  autorizzate
  • 1278 eventi sulla bacheca (circa 2 al giorno)

In particolare;

    • 241 update di stato
    • 825 “Roberto Toppi shared”
    • 230 “Roberto Toppi updated his status”
    • 623 “Roberto Toppi added a new photo”
    • 488 “Roberto Toppi likes”
    • 63 “Roberto Toppi was tagged”
    • 361 “are now friends”
    • 42 “Roberto Toppi follow”
    • 398 “Roberto Toppi posted something”