SHARE
whatsapp web

Ieri 21 gennaio 2015 nel blog di whatsapp è stata pubblicata la notizia del lancio di WhatsApp Web. E da quel momento la notizia rimbalza su blog, giornali e social. Tutti ne parlano e tutti la testano.

Ma la domanda è: a che serve la versione desktop di un servizio prettamente mobile?

Ah, magari ti da la possibilità di usare whatsapp anche senza telefono (magari scarico)? No, WhatsApp Web funziona solo se con te hai il telefono connesso a internet. Infatti la versione Desktop non fa altro che leggere i dati dal tuo telefonino. Quindi WhatsApp non abilita nuovi scenari d’uso.

Quello che abilita è una scrittura più semplice (è indubbio che scrivere al PC è più comodo che scrivere su uno smartphone o tablet) ed una convergenza con gli altri servizi simili. Infatti, sia Facebook Messanger che Google Hangout permettono di scrivere da desktop a cellulare e viceversa. Siccome ognuno di noi poi ha la sua applicazione preferita, per poter raggiungere tutta la cerchia dei nostri amici dobbiamo avere a disposizione tutti questi strumenti.

Quello che è sicuro é che sul nostro desktop riceveremo le notifiche dell’email di lavoro, delle nostre email personali, le chat aziendali, le notifiche e messaggi di facebook, le chattate di hangout ed ora anche i nostri amici e gruppi di WhatsApp. In pratica impossibile concentrarsi su quello che stiamo facendo. Ma stiamo andando nella giusta direzione? Non sono troppe interruzioni e distrazioni. Siamo sicuri che devono essere le applicazioni ad interrompere il nostro lavoro?

….Non dovrebbe esssere il viceversa?

Comunque il mercato va verso un utilizzo dei servizi indipendentemente dal device utilizzato, quindi la versione desktop a mio avviso andava comunque fatta a prescindere da suo successo o meno.